Tortino di capperi secchi, Chjapparelle suffritte

Immagine

Una semplice ricetta fatta a base di capperi secchi che non sono dei frutti, ma dei fiori, il frutto commestibile del cappero si chiama cucuncio ed è molto importante distinguerlo dal bocciolo. La parte commestibile è fatta a forma ellissoidale allungata, ha lo stesso colore del bocciolo, ma di dimensioni superiori (≥2,0cm).
Il cappero si coltiva maggiormente nelle zone mediterranee calde ed aride, famosa regione di coltivazione è la Sicilia, ma si può trovare anche qualche esemplare nel sud della Calabria.
Nel caso della nostra ricetta non sarebbe necessario fare la distinzione tra le parti commestibili o meno, a meno che non si decide di seccarli artigianalmente, quindi puoi cercare la ricetta nel blog. Quindi ti basta acquistare quelli secchi dal fornitore di fiducia.

Ingredienti

  • 300gr di capperi secchi
  • due spicchi di aglio
  • quattro cucchiai di pangrattato
  • due cucchiai di pecorino grattugiato
  • aceto
  • olio di oliva
  • sale

Procedura

Netta i capperi secchi e tuffali in acqua bollente senza sale. Lasciali cuocere bene, mescolandoli un paio di volte, senza tuttavia farne una poltiglia.
Lasciali poi raffreddare nella stessa acqua di cottura; quindi scolali, lavali sotto acqua corrente e tienili a bagno in acqua fredda, finché non si addolciscono. Occorreranno alcune ore, dopo le quali le colerai, le strizzerai e le metterai in una padella di ferro o inaderente con mezzo bicchiere di olio, mezzo bicchiere di aceto, due spicchi di aglio, che a fine cottura eliminerai, e un pò di sale.

Cuocili a fuoco lento, mescolandoli spesso e schiacciandoli con una forchetta. Falli soffriggere bene e quando ti accorgerai che sono ben asciutti, cospargili di pangrattato e di pecorino, continuando a mescolarli ed a schiacciarli, appiattendoli in forma di frittata. Assaggiali, per regolare l’aceto e il sale ed eventualmente aggiungine altro, perché devono essere saporiti. Aiutandoti poi con un piatto dello stesso diametro della padella o con un coperchio, rigira la torta di capperi e, senza più mescolare, ma solo schiacciandola, falla soffriggere bene anche dall’altra parte.

La passerai in un piatto, evitando di farle perdere la sua forma e la servirai fredda il giorno seguente.

Torta fredda con Mars e caramello

Immagine

Spezziamo un pò con una ricetta dolce e sfiziosa da fare assaggiare ai più golosi, non abbiamo però trascurato questa volta la necessità di un buon pasto magari a colazione che ci consente di aggiungere un apporto di fibre alla nostra alimentazione con gusto.

Per realizzare questa torta con gusto e l’utilità delle fibre abbiamo bisogno dei biscotti Mc Vities, nati nel 1892 da una ricetta che ha più di 50 anni di esperienza, grazie all’impiego dei giusti ingredienti favoriscono il giusto apporto di fibre per la nostra prima colazione. Si possono gustare anche con il the o una tazza di latte, e inoltre le Digestive vegnono proposte in diverse varianti con diversi gusti.

le digestive mc vities

Le Digestive Mc Vitie’s

IMG_20140225_113943

Continua a leggere

Torta San Valentino

Bastano pochi ingredienti, poco tempo e tanto amore per realizzare questa squisita torta a base di Nutella, il cioccolato che da anni fa da compagnìa nelle serate dolci o amare di tutti gli innamorati. Lo ricordiamo per il giorno di San Valentino con questa torta da provare anche se non amate la Nutella.

Ingredienti:

1 vasetto di nutella,
3 uova intere,
150 gr di zucchero,
250 gr di farina 00,
1 bustina di lievito per dolci,
1 confezione di cacao amaro,
zucchero a velo qb

Preparazione:

Sbattere le uova con lo zucchero poi aggiungere la farina e il latte, in fine aggiungere anche il lievito e il cacao, amalgamare bene il tutto e infornare a 180 gradi per 20 minuti.
Nel frattempo sciogliere la nutella a bagno maria, sfornare la torta, farla raffreddare completamente, tagliarla e riempirla di nutella.
Spolverizzare di zucchero a velo e di cacao amaro.