Nepitelle

Immagine

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 350gr. di farina,
  • 3 uova,
  • 100gr di ricotta,
  • 100gr. di uva passa,
  • 50gr. di strutto,
  • 30gr. di zucchero a velo,
  • 30gr. di zucchero semolato,
  • scorza di mezzo limone e di mezza arancia grattugiata,
  • un cucchiaio di brandy,
  • un pizzico di sale

Procedura

In una terrina mettete la ricotta e un cucchiaio di zucchero; lavorate per alcuni minuti con un cucchiaio di legno. Unitevi l’uva passa privata dei semi e tritata, la scorza grattugiata del limone e dell’arancia, solo la parte gialla, e il brandy; mescolate, amalgamando bene gli ingredienti.
Versate a fontana la farina sul tavolo di cucina e nel centro mettete 2 uova, lo zucchero semolato e sbattetele con una forchetta. Impastate con le dita, mescolando progressivamente la farina alle uova, e poi lavorate con le mani per circa 30 minuti.
Stendete la pasta con il matterello in due sfoglie sottili; spalmatele con un uovo sbattuto e mescolato con un cucchiaino d’acqua.
Aiutandovi con una tasca da pasticceria distribuite, a distanza di 3cm l’uno dall’altro, tanti mucchietti di ripieno.
Sovrapponete la seconda sfoglia e premete negli spazi vuoti con la punta delle dita, così da unirla alla prima sfoglia.
Con il tagliapasta a rotella ricavatane dei quadrati e, a mano a mano che li preparate, allineate sulla placca del forno unta d’olio e cospargeteli di strutto.
Mettete in forno caldo e cocete per circa 40 minuti a calore moderato (200°C). Togliete le nepitelle dal forno quando diventeranno dorate e spolverizzate di zucchero a velo.

Maccheroni alla pastora

Immagine

Ingredienti

  • 500gr di maccheroni fàtti in casa,
  • sale,
  • aglio,
  • olio vergine d’oliva,
  • 1 peperoncino piccante,
  • ricotta salata

Procedura

In un tegamino fate soffriggere olio, aglio schiacciato e peperoncino piccante in pezzetti. Condite con questo soffritto i maccheroni sgocciolati al dente e mettetevi sopra delle fettine di ricotta salata.

Gnocchetti di ricotta in brodo

Immagine

Ingredienti

  • 500gr di ricotta romana freschissima,
  • 30gr di prezzemolo,
  • 5 cucchiaiate di mollica di pane grattugiata finissima,
  • 2 uova,
  • 1 litro di brodo di carne sgrassato,
  • 2 cucchiaiate di pecorino,
  • poca farina bianca,
  • pepe nero,
  • sale

Procedura

È preferibile che la ricotta sia bene asciutta, se avete dei dubbi ponetela in un telo pulitissimo, riunitene i capi, legateli e tenete il fagotto appeso per un’oretta circa affinché la ricotta perda il siero in eccesso.
Mondate, lavate e tritate il prezzemolo. Passate poi la ricotta al setaccio raccogliendo il passato in una capace ciotola, amalgamatevi il prezzemolo, il pecorino, due uova intere, un forte pizzico di pepe, il pane grattugiato e il sale necessario.
Con un cucchiaio di legno mescolate amalgamando bene gli ingredienti. Il composto a lavorazione ultimata dovrà essere sodo quanto basta per poter fare con esso degli gnocchetti aventi la misura di una grossa ciliegia; se fosse troppo molle unite ancora un poco di pane grattugiato. Fate poi con esso delle pallottoline(inumiditevi le mani, eviterete che il composto vi si appiccichi) sistemandole, via via che sono pronte, su un largo piatto leggermente infarinato.
A lavoro ultimato, o poco prima di servire, ponete sul fuoco il brodo, quando alzerà il bollore fatevi scendere, con garbo, gli gnocchetti, mescolateli con delicatezza e lasciateli cuocere a fuoco moderatissimo per pochi minuti.
A cottura ultimata serviteli, si intende insieme al brodo, ben caldi. Di formaggio non se ne parla.