Ricette veloci con il miele di castagno

Le ricette veloci con il miele di castagno, semplici e veloci senza tante spiegazioni pochi passaggi molto concisi, necessità però un po’ di dimestichezza in cucina:

Budino al miele di castagno e pinoli
Biscotti al miele
Delizia al miele
Pane con noci e miele di castagno
Involtini di pollo al miele di castagno
Scaloppe al miele di castagno

Budino al miele di castagno, pinoli e castagne al latte

Ingredienti per 8 porzioni:
1000 gr. di latte, 400 gr. di miele di castagno, 8 tuorli, 240 gr. di farina bianca 00, 40 gr. di farina gialla, 40 gr. di uvetta, 200 gr. di zucchero, 10 gr. di sale, 60 gr. di pinoli

Mettere nella casseruola il latte, la farina, i tuorli, lo zucchero, l’uvetta e il sale e sbattere con la frusta facendo attenzione di non formare grumi e mettere sul fuoco basso mescolando ininterrottamente per 40 minuti.
Versare il composto in uno stampo a ciambella e metterlo in frigo per 3 ore, nel frattempo fare sciogliere il miele a bagnomaria aggiungendovi i pinoli.
Togliete il budino, mettetelo su un piatto e cospargetelo del composto di miele e pinoli. E’ possibile aggiungere intorno una ventina di castagne cotte nel latte.

 

Biscotti al miele

500 gr di farina semi integrale di frumento, 2 cucchiaini di spezie in polvere (cannella, vaniglia, cumino, chiodi di garofano, noce moscata), 500gr di miele, 50gr di burro, 25gr di lievito di birra fresco, sale.

Riscaldate il miele in un pentolino a bagnomaria aggiungetevi il burro mescolando, intanto mescolate nella farina spezie e sale, sciogliete poi a parte il lievito in un po’ di acqua tiepida.
Versate il composto sulla farina aggiungendo l’acqua col lievito e impastare bene vino ad avere un impasto omogeneo.
Spianate su un piano da lavoro e ritagliateli con gli stampini e metteteli sulla piastra del forno imburrata, riscaldate prima il forno a temperatura media e infornate per un quarto d’ora,

 

Delizia al miele

Ingredienti e dosi per 4 persone
6 uova, 250gr di miele di castagno, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di burro, 1 scorza grattugiata d’arancia, 1 scorza grattugiata di limone, sale

Montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Sbattere i tuorli con lo zucchero in una ciotola e aggiungere mano mano tutti gli altri ingredienti mescolandoli bene aggiungendo alla fine gli albumi.
Versate il tutto in uno stampo unto col burro e cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti.

 

Pane con noci e miele di castagno

80gr lievito madre, 100gr di farina 00, 100gr farina di farro, 100gr di farina di grano tenero (manitoba), 170gr circa d’acqua tiepida, 70gr di gherigli di noce, 40 g miele di castagno, sale

Impastare tutti gli ingredienti tranne le noci, aggiungendo per ultimo il sale, fare poi riposare l’impasto da 6 a 12 ore.
Fatto riposare l’impasto aggiungervi le noci e fare lievitare per una mezz’ora, il tempo di fare riscaldare il forno. Cuocere poi per 30 minuti a 220 gradi.

 

Involtini di pollo al miele di castagno

Ingredienti per 4 persone:
1 pollo di 2kg, 1 cipolla, 3 spicchi d’aglio, 4 pomodorini, 50gr di amarene, 100gr di prugne, 4 piccoli carciofi giovani o 4 cuori di carciofi classici, 20cl di olio di oliva, 5gr di zenzero, 20gr di granelli di sesamo, 1 pizzico di cumino, 20gr di Miele di Castagno, zafferano, cannella, sale, pepe.

Tagliare il pollo a pezzi e metterlo in una padella con l’olio fino a farlo dorare, aggiungere poi la cipolla, aglio, le spezie, il miele di castagno, e i pomodorini tagliati, aggiungere dell’acqua e coprire on un coperchio. Fare cuocere per 30 minuti e a tre quarti della cottura aggiungere i carciofi puliti, le prugne e le amarene. A fine cottura cospargere con semi di sesamo, il piatto è pronto.

 

Scaloppe al miele di castagno

ingredienti:
600gr di fettine di vitello, farina, olio, 50gr di burro, 3 cucchiai di miele di castagno, 2 scalogni, 3 cucchiai di aceto, 1 carota, 1 foglia di alloro, sale, pepe.

Tagliate la carota, tritate gli scalogni e aggiungeteli in una pentola con 25gr di burro e l’alloro, fate rosolare. Versate poi mezzo bicchiere di acqua, il miele e l’aceto e cuocete a fuoco basso.
Infarinate le scaloppine e fatele rosolare in una padella con l’olio. Asciugatele poi con la carta assorbente, mettete le verdure cotte in padella con 25 grammi di burro e inserite le scaloppine, salate.

Crustoli natalizi

I crustoli sono un dolce tipico natalizio, è un usanza che coinvolge tutti i borghi della Calabria, tanti paesini in festa che preparano questi dolci, prendendo spunto da un unica ricetta antica.

Ogni zona ha una sua usanza nel preparare questo dolce squisito, e quindi ricavandone una variante dalla ricetta per guosto o forma ma che non si discosta di molto dall’originale.

A Crotone li prepariamo per l’8 dicembre con l’arrivo delle feste natalizie. Questo dolce è davvero squisito, e chi ancora non lo ha provato consiglio vivamente di provarlo perchè non sa cosa si perde, ha lo stesso gusto di un dolce confezionato, ma fatto in casa con ingredienti naturali.

ricette dolci, preparazione dei crustoli

I crustoli vengono fatti col bastoncino e poi passati sull’arriccia gnocchi

Passiamo alla ricetta:
Questi ingredienti sono per due kili di crustoli

  • 2 bustine di cannella,
  • 2 bustine di chiodi di garofano macinati ,
  • 500 gr di zucchero,
  • 2kg di farina +semola ( io uso solo quella dei TRE MULINI solo semola ),
  • 2 bicchieri quelli da nutella di olio di oliva ,
  • 2 bicchieri di liquori misti messi assieme nello stesso bicchiere di rum ,
  • anice ,
  • vermut o vino rosso ,
  • 3litri di olio di semi di arachidi per friggere ,
  • 1 kg di miele mille fiori ,o arancia ,varia dai gusti ,
  • 1 arriccia covatelli in legno

Procediamo: mettere in un pentolino Crustoli sul pianalezucchero ,olio di oliva ,+ i liquori misti, e fare sciogliere il tutto a fuoco lento, poi mettere a fontana la farina ed impastare tutto insieme  con i liquidi, quindi iniziare a fare le forme un po’ piu’ grandi degli gnocchi altrimenti restano crudi all’ interno. Mettere una pentola con l’olio sul fuoco fare riscaldare bene e friggere i crustoli fino a quando non diventano color caramello, preparare un’altra pentola e versarci il miele, farlo sciogliere e tuffarci i crusoli e amalgamare bene, preparare un piatto da portata e mettere…

…I crustoli

 

Prodotti correlati:

miele di arancio

Miele di Arancio

Miele Millefiori Acherenthia

Miele Millefiori

dolce natalizio tipico crotonese

Crustoli, dolce natalizio

Il miele di castagno, un aromatizzante più che dolcificante

Ho preso un boccaccio di miele al castagno, l’ho aperto e l’ho annusato…
A primo impatto se mi avessero bendato gli occhi a tutto avrei pensato tranne che fosse odore di miele, ma poi continuando ad odorare, sentivo questo profumo che si avvicinava lontanamente all’odore di castagna vero e proprio, ma che gradatamente lo richiamava.
Da li il mio palato ha iniziato a stuzzicarsi, ho preso un cucchiaio e l’ho assaggiato, si, un cucchiaio intero, e ho assaporato tutto il suo gusto, e ne sono rimasto davvero stupito. Un gusto insolito rispetto al comune miele, ma questo non vuol dire che di pessima qualità o sgradevole. Ero incuriosito perché facendo delle ricerche alcuni riportavano un gusto amaro o qualcosa di simile, ma penso sia dovuto perché ognuno di noi si aspetta il gusto del miele.
Ad ogni modo è un gusto particolare ma che conquista, non è il solito gusto, non è dolce, lascia un retrogusto abbastanza piacevole, e questo mi ha fatto venire la voglia di provarlo ogni mattino a colazione nel latte e devo dire che è un ottimo dolcificante, inoltre non è forte come lo zucchero, ed è facilmente digeribile, visto che il miele in natura viene già digerito dalle api.
Così ho provato a mischiarlo con qualcos’altro: nel latte e caffè come dolcificante non è male, ma devo ammettere che con un prodotto solubile non zuccherato al gusto di cappuccino sta davvero bene.
Ho provato a spalmarlo su un biscotto dolce, e i risultati variano a seconda del biscotto. Così ho provato a farne una portata sostanziosa, inizialmente l’ho spalmato su una fetta di pane con burro, ma poi ne ho creato una variante più complessa, aggiungendovi un pò di olio e l’ho messo nel fornetto per qualche minuto giusto il tempo di riscaldarlo, poi ci ho aggiunto un pò di lardo e il miele a tocchetti, devo dire che è una ricetta semplice da provare.
Un altra peculiarità che ha il miele, è quello di potersi abbinare in modo spettacolare con i formaggi, allora senza sbilanciarmi ho provato prima con la panna, l’ho montata con lo zucchero e l’ho mescolata con dello yogurt greco, ci ho aggiunto un paio di noci tritate e un paio di mandorle, ho mescolato nuovamente, e per finire ci ho aggiunto qualche giro di miele di castagno, un dolce davvero spettacolare. Successivamente ho provato ad abbinarlo con la ricotta, e devo ammettere che è un abbinamento davvero azzeccato. Così ho provato a fare una mousse, ho montato con la frusta elettrica due albumi di uova finchè non si facesse una schiuma, dopo vi ho aggiunto del miele un paio di cucchiai, ho rimescolato il tutto poi vi ho aggiunto la ricotta e rimescolato di nuovo, provate e commentate.
Questo miele può essere usato anche come aromatizzante dei sughi in cucina, soprattutto per le carni, vi riporto una ricetta che mi è stata suggerita per preparare un filetto di maiale con il gusto del miele di castagno: Bisogna portare in ebollizione un bicchiere di aglianico aggiungendo un filo di olio di oliva, menta e un cucchiaio di miele di castagno. Poi posare il filetto di maiale già salato e fare asciugare il sughetto, quindi toglierlo e lasciare che il sugo si caramelli per riversalro sopra il filetto.

Con il miele di castagno vengono fatti dei dolci tipici davvero squisiti e da intenditori: i crustoli, un dolce tipico, fatto con la pasta frolla e immerso nel miele, difficilmente si assaggia il primo e ci si ferma qui; mentre è possibile creare una variante delle susumelle, un dolce tipico natalizio.
Una cremina molto semblice e gustosa da provare con la variante del miele di castagna è lo zabaione: Mettete 6 tuordi d’uova, 120g di marsala e 120g di zucchero in un recipiente a bagnomaria, sistemato a fuoco basso. Il composto va montato per circa 10 minuti ottenendo così lo zabaione che deve essere abbastanza denso e gonfio, a questo punto va insaporito con il miele di castagno a filo. Può essere presentato nelle coppette e guarnito con la frutta candita a cubetti.

Il miele di castagno è molto ricco di sale minerali, consigliato per gli sportivi, per gli anziani e per i bambini, per gli anemici e chi soffre di inappetenza, ha fantastiche proprietà terapeutiche, soprattutto per la circolazione sanguigna, è un antispasmodico e astringente e disinfettante delle vie urinarie.

Vi potranno tornare utili queste ricette:
Crustoli Natalizi

Ricette Link esterni:
Torta di mele con miele di castagno e mandorle

Baccalà al miele di castagno
Ciambella di ricotta, mele e miele di castagno
Tortina di farina di mais al miele di castagno
Inslata di fichi fioroni e pecorino

Risottino Al Miele Di Castagno

Prodotti correlati
Prodotto correlato, miele di castagno Acherenthia visita il nostro e-shop