Carciofi ripieni, Carcioffile chjne

Immagine

Il carciofo è una pianta che matura in primavera e per le caratteristiche climatiche, viene coltivata maggiormente in Italia, in Liguria soprattutto, il carciofo viene valorizzato molto e in primavera data della sua maturazione, abbonda la produzione della ricetta della “torta pasqualina” prodotto locale ligure, mentre spostandoci più al sud nel capoluogo italiano possiamo nominare una specialità della cucina romana come il “Carciofo alla Romana“, che viene cucinato stufato in olio di oliva, brodo vegetale, prezzemolo, aglio e mentuccia, il “Carciofo alla Giuda” cucinato intero e fritto in olio di oliva, il “Fritto di Carciofi” in pastella e “l’insalata di carciofi” cucinati crudi a lamelle, mentre in Calabria il carciofo viene cucinato in diverse maniere nonostante non vi sia una ricetta specifica, dal modo semplice da spolpare, ad inserirvi il cuore del carciofo nel brodo, o a cucinarli ripieni come nella nostra ricetta.

Il carciofo è una pianta molto nota per i suoi poteri medicinali disintossicanti, inoltre ha un contenuto calorico molto basso quindi è molto indicato nelle diete ipocaloriche e dimagranti, è possibile trovare molte ricette dietetiche e disintossicanti in rete che sfruttano i benefici di questa pianta.

 

Ingredienti

  • 10 Carciofi
  • Tre uova
  • Quattro cucchiaiate di pangrattato e tre di pecorino grattugiato
  • Due spicchi di aglio
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe nero
  • Un pò di latte
  • Olio q.b.

Procedura

Pulisci i carciofi, privandoli del gambo, delle foglie esterne più dure, dell’eventuale fieno interno. Tagliane le punte e tienili per una ventina di minuti in acqua e limone. Prepara l’impasto con la mollica di pane bagnata con un pò di latte, il pecorino, le uova intere, il sale, il pepe nero, l’aglio e il prezzemolo tritatissimo.
Aggiungi un altro pò di latte per ammorbidire bene l’impasto e lascialo riposare.

Sgocciola bene i carciofi, allargane le foglie per riempire meglio l’interno con l’impasto preparato, mettili ritti in una casseruola sul cui fondo avrai messo uno spicchio di aglio intero schiacciato, un mazzetto di prezzemolo e l’olio. Irrorali con un altro pò di olio e riempi di acqua la casseruola, sino a coprire a metà i carciofi, ben stretti l’uno accanto all’altro.
Incoperchia e cuoci a fiamma bassa.

Insalata crotonese con pane Pema

Immagine

Questa volta voglio proporvi un piatto semplice e nello stesso tempo gustoso e ipocalorico.
Come sappiamo già il pane Pema ha una linea dedicata per chi vuole tenersi in forma o chi pratica dello sport, ma anche un pò di fitness, possiamo abbinarlo alla carne Simmenthal che come sappiamo è una delle più magre in circolazione e soprattutto di facile preparazione, basta toglierla dalla scatoletta 😉
Come contorno possiamo aggiungere un paio di pomodori che stanno bene nel contesto gli altri ingredienti possono essere aggiunti a piacere del proprio gusto,e in base alle proprie esigenze alimentari. Continua a leggere

Pesce spada arrosto con salsa alle arance piccante Lazzaris

Immagine

La carne del pesce spada è molto pregiata, ricca di proteine e povere di grassi, assieme alle verdure è molto indicato nelle diete, di colore bianco rosea e dal sapore caratteristico, nella nostra ricetta dobbiamo reperirlo in tranci, il suo odore deve essere delicato e gradevole non troppo forte, mentre la polpa deve essere compatta e leggermente rosata ma non gialla. Io consiglio di prenderlo fresco dove tralatro è possibile verificare se si tratta realmente di un pesce spada o di qualche altro pesce dalla stessa taglia come lo squalo, basta vedere la testa, inoltre premendo sulla carne l’impronta del dito non deve rimanere altrimenti significa che non è proprio fresco. Per quanto riguardano i tranci commercializzati, è possibile vedere la carne ai lati della vertebra che devono presentare delle striature incrociate a forma di “X”.
L’abbinamento che propongo è la salsa alle arance piccante della Lazzaris che serve a dare un tocco di gusto in più alla mia ricetta che potete reperirla sul sito di vendita on line della Lazzaris. Continua a leggere