Spaghetti alla chitarra ai colori del sole

Ingredienti per 4 persone

  • 320gr. di spaghetti alla Chitarra,
  • 150gr. di zucchine,
  • 1 cipolla rossa di Tropea,
  • 8 fiori di zucca,
  • 2 patate medie,
  • 2 cucchiai di mais cotto al vapore,
  • 4 foglie id basilico fresco q.b.,
  • 4 foglie di menta fresca,
  • olio extravergine di oliva q.b.,
  • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano,
  • sale q.b.,
  • pepe nero q.b.

Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti. Lavate i fiori di zucca con attenzione, poichè al loro interno potrebbero esserci degli insetti.

Tenetene 4 interi da parte. Eliminate il pistillo centrale da quattor fiori e tagliateli a listarelle. Talgiate le zucchine piccole a rondelle e la zucchina grande a cubetti. Pulite la cipolla tagliatela a scrisce sottili e fatela soffriggere a fuoco basso per 5 minuti in una padella con l’olio di oliva extra-vergine. 

A questo punto unite le patate con un pizzco di sale ed una macinata di pepe nero.
Aggiungete acqua quanto basta per cuocere le patate senza sommergerle.

Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso per 15 minuti. Aggiungete le zucchine, ancora dell’acqua e fate cuocere sempre a fuoco basso per altri 15 minuti. Aggiungete il mais, una spruzzatina di basilico secco e spegnete il fuoco quando tutte le verdure sono cotte.

Versate metà del condimento in un misere, frullate a bassa velocità fino ad ottenere un composto omogeneo abbastanza denso. Vista la morbidezza del condimento potete utilizzare anche un mixer ad immersione. Fate bollire dell’acqua in una pentola capiente e salate.

Cuocete gli spaghetti alla chitarra, scolateli e saltateli in padella insieme alle verdure frullate e al parmigiano grattugiato. Aggiustate di sale e pepe e legate il tutto con olio di oliva extra-vergine e basilico spezzato.

Impiattate e servite la pasta ancora fumante in un piatto piano molto grande aggiungendo un cucchiaio di condimento non frullato e guarnendo con una fogliolina di menta, una di basilico, una rondella di cipolla di Tropea ed un fiore di zucca crudo.

Per questo piatto aromatico e profumato e per esaltare al forze della cipolla rossa di Tropea consigliamo un Cirò Bianco, servito fresco, ad una temperatura di 10-12°C nei caratteristici tulipani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *