Cavatielle Gnocchi di patate

Ingredienti

  • 1Kg di farina,
  • 500gr di patate,
  • 2 uova,
  • un cucchiaio di olio d’oliva,
  • un pizzico di sale.

Variante:

  • 1,200Kg di patate bollite,
  • 250gr di farina,
  • un tuorlo d’uovo,
  • una bustina di lievito in polvere per gnocchi,
  • un pizzico di sale.

Procedura

Lessa le patate con la buccia, saggiandone la cottura con i rebbi di una forchetta. Sbucciale, schiacciale e amalgamare con tutti gli ingredienti, sin da ottenere un impasto omogeneo e soffice, che non deve appiccicarsi alle mani. Aggiungi, se è necessario, un altro po’ di farina, ma non troppa.
Sulla spianatoia (“’u jastiere”) leggermente infarinata ricava dall’impasto dei lunghi bastoncini grossi come il dito medio e ritagliali in pezzetti di due centimetri, aiutandoti con una spatola (“’a rasùla”). Puoi lasciare così gli gnocchi, oppure puoi incavarli, come vuole l’usanza, premendoli leggermente con l’indice, mentre li fai rotolare dall’alto in basso su un cesto di vimini o sull’apposito attrezzo.
Allinearli, quindi, su un panno infarinato e tuffali un po’ per volta nell’acqua bollente salata, dove avrai messo un goccio di olio. Toglili con la schiumarola quando vengono a galla, scolali bene e condiscili con sugo di pomodoro o con ragù.
Preparali poco prima di cuocerli.

La buona riuscita è legata alla qualità delle patate, che non devono essere acquose, perché richiederebbero più farina e formerebbero degli gnocchi duri e immangiabili.
C’è chi le inforna invece di bollirle…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *