Sardine marinate

Immagine

Ingredienti

  • 600 gr di sardine
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cipollina
  • 1 Pizzico di timo
  • 1 Pizzico di origano
  • alcuni grani di pepe
  • quanto basta di farina, aceto, olio di oliva e sale

Preparazione

Diliscate delicatamente le sarde senza dividerle e lasciando la codina, lavatele, asciugatele con un telo ed infarinatele senza eccedere.
Sul fuoco fate riscaldare dell’olio versato in abbondanza e friggetevi le sardine, facendole diventare croccanti e dorate.

Tolte dall’olio, appoggiatele su di una carta assorbente e disponetele in una pirofila o in una terracotta con coperchio e salatele.
In una piccola casseruola fate appassire nell’olio d’oliva (1 dl) una cipolla tritata finemente, unitevi 2 bicchieri di aceto, 1 bicchiere d’acqua, l’alloro, 1 mazzetto di prezzemolo, alcuni grani di pepe, l’origano, il timo, lo spicchio di aglio e fate bollire il tutto per 15 minuti circa a fiamma moderata.
Dopo di che togliete il mazzetto di prezzemolo e versate questa marinata sulle sardine.

Lasciate raffreddare la marinata prima di chiudere il recipiente e mettetelo in frigorifero, collocandolo nella zona più bassa per un tempo almeno di 24 ore prima di servirlo e toglierlo 1 ora prima di mangiarlo.

Baccalà e Cavolfiore

Immagine

Ingredienti

  • 800 gr di baccalà ammollato
  • 800 gr di cavolfiore
  • 1 dl. di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di aceto
  • quanto basta di succo di limone, sale, prezzemolo tritato e pepe

Preparazione

Tagliate in pezzi il baccalà dopo averlo spellato e spinato.
Del cavolfiore eliminate le foglie esterne è il torsolo; lavate il tutto.
Prendete una casseruola ed inserite dentro i pezzi dei baccalà, ricopriteli d’acqua fredda, unite mezzo bicchiere di aceto e fate cuocere portandolo all’ebollizione.

Fate raffreddare il cavolfiore nell’acqua di cottura, poi mettetelo in acqua fredda salata e acidulata con succo di limone, e fatelo cuocere a calore moderato.

Sgocciolatelo al dente e fatelo raffreddare. Mettete il baccalà nel mezzo del piatto da portata e contornatelo con il cavolfiore tagliato a pezzi.

Ultimo ritocco, condite il tutto con la salsetta preparata, con olio, succo di limone, prezzernolo, sale e pepe.

Spezzatino

Immagine

Ingredienti

  • 2 hg di trippa precotta
  • 1/2 kg di cuore di vitello
  • 1 hg di fegato di vitello tagliato a pezzi
  • 6 cucchiai di olio d’oliva
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1/2 bicchiere abbondante di vino rosso secco
  • pomodori pelati
  • foglioline di origano
  • 1 peperoncino tritato
  • sale.

Preparazione

Per prima cosa scottiamo e sciacquiamo bene la trippa così da eliminarne gli odori acri.
Copriamola d’acqua e cuociamola finché si intenerisce.
Una volta scolata la taglieremo a fette e la metteremo da parte.
Ora lessiamo il cuore di vitello per una trentina di minuti fino a che sia tenero poi lo scoliamo, lo tagliamo a strisce e lo mettiamo da parte.

Adesso scaldiamo l’olio e l’aglio in una casseruola; non appena l’aglio si dora aggiungiamo il cuore di vitello e cuociamo per un paio di minuti, a fiamma viva, mescolando bene. Aggiungiamo ora il vino e lasciamolo evaporare.
Uniamo ora gli altri ingredienti eccetto la trippa. Copriamo la casseruola e cuociamo a fuoco basso per circa 30 minuti dopodiché aggiungiamo la trippa e facciamo cuocere per 1 ora. Infine scopriamo e ultimiamo la cottura a fiamma alta per far evaporare il liquido fin tanto che copra appena la carne.

Servire caldo, in piatti guarniti da pane casalingo tostato.