La glassa bianca ‘U ‘nnaspre

La glassa bianca o rosa è un impasto schiumoso dolce che serve nella decorazione di svariate forme di dolci, come in Calabria vengono usati per guarnire i ginetti, ma è possibile anche sbizzarrirsi sui taralli e mastaccioli, dove un esempio lo è anche sulle cuzzupe pasquali, è possibile usare la glassa bianca anche nel campo agro dolce ma sarebbe da sperimentare, tuttavia essendo un composto semplice e facile da preparare possiamo sbizzarrirci nei campi più sofisticati ma anche nelle torte semplici e biscotti, anche nel caso delle festività natalizie si può usare per guarnire il pandoro, o panettone.

Ingredienti

  • Un albume d’uovo
  • 250gr di acqua
  • 12 cucchiai di zucchero
  • il succo di un limone

Procedura

Monta a neve ben ferma l’albume e tienilo da parte. Lascia sciogliere in una piccola casseruola lo zucchero nell’acqua e quando “si attacca alle dita”, come si dice in gergo, cioè poco prima che prenda colore, versalo pian piano, e amalgamandolo, sul bianco d’uovo già montato. Altrettanto lentamente, e sempre sbattendo con una forchetta, versaci il succo del limone.
Continuerai a rimescolare, finchè otterrai una crema densa ma filante.
Se vuoi ottenere una glassa color di rosa, aggiungi agli ingredienti un cucchiaino di alchermes.

E’ anche possibile insaporire la glassa, sia bianca sia rosa, unendo poche gocce di liquore all’anice, o di altro liquore dal forte sapore.

Queste glasse, tuttavia, non servono per aromatizzare, ma per decorare torte e dolcetti vari.
Ne fanno larghissimo uso gli Italo-Albanesi delal nostra zona, che ne ricoprono le “ginette”, i loro squisiti e tradizionali biscottini dolci, preparati per ogni festività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *